Collezionare francobolli

Iniziare una collezione di francobolli rari o comuni è davvero divertente. I francobolli sono opere d’arte in miniatura – colorati, ben progettati e stampati. Alcuni commemorano personaggi famosi ed eventi storici importanti, altri mostrano animali, uccelli, fiori, ferrovie, navi, aerei, edifici e ponti, stemmi e bandiere, spazio e sport. I francobolli sono educativi e forniscono alcuni tra i modi più belli e pratici per imparare la geografia e la storia, la politica e la religione, nonché la vita quotidiana in diverse parti del mondo. Attraverso i francobolli è possibile imparare molte cose sui servizi postali di un paese e della sua storia storia postale, oltre ai sistemi di trasporto, l’importanza del timbro postale.

La prima collezione di francobolli

Il primo consiglio, e il migliore, per i principianti è quello di acquistare il pacchetto più grande di francobolli dal mondo che il proprio budget consente, insieme a un album di buona qualità e tutti gli accessori per collezionare i francobolli (link per accessori francobolli o album). Questi semplici passi costituiscono il vostro ‘apprendistato’, e sarà davvero piacevole ordinare i francobolli di paese in paese e organizzare il proprio raccoglitore. Con la pratica sarete in grado di identificare la maggior parte dei francobolli senza esitazione: mettete da parte per i quali avete dubbi fino a quando non avrete un catalogo numismatico Bolaffi da consultare. Per mantenere il vostro interesse vivo cercate sempre di più i bolli, e tenete presente che ci sono sono molte fonti di approvvigionamento.

Come trovare facilmente i francobolli

La vostra famiglia e gli amici possono ricevere lettere dall’estero o dal vostro paese e se glielo chiedete possono conservare i francobolli per voi. Basta domandare con gentilezza 🙂 Ci sono inoltre altri metodi molto semplici e a buon mercato.

È possibile inoltre acquistare altri pacchetti di francobolli per aumentare la collezione, e se si acquista le più famose riviste specializzate in filatelia vi accorgerete che tra gli annunci alcuni commercianti utilizzano un sistema di ‘approvazione’. Funziona così: è possibile ricevere ed esaminare i francobolli nel proprio tempo libero e comodamente in casa propria, tenendo quelli che si desidera acquistare – e pagandoli – restituendo gli altri.

I primi passi

In questa fase della vostra alcuni dei francobolli saranno usati mentre altri nuovi: solitamente si raccolgono l’uno o l’altro tipo, non entrambi. Nel vostro album un miscuglio di francobolli nuovi e usati sembrerebbe un po ‘ un guazzabuglio, mentre una pagina di un tipo o dell’altro, organizzata bene secondo tutti i crismi potrebbe essere molto attraente. Tuttavia, la preferenza dovrebbe andare per gli “usati in buone condizioni”, (cioè con il timbro postale in evidenza senza però rovinare il francobollo) perché è possibile ottenere dalle lettere, dai pacchetti a peso o con l’acquisto dai commercianti.

Francobolli nuovi, non utilizzati, di solito costano più di quanto si dovrebbe pagare, perché oltre al valore facciale dei francobolli il rivenditore aggiunge abitualmente una commissione. D’altra parte, alcuni francobolli – soprattutto quelli degli stati più lontani – sono spesso difficili da trovare usati, figuriamoci nuovi!

Ai più fortunati capita di ereditare una collezione di francobolli già esistente, sulla quale costruire una raccolta ancora più grande. In alternativa, è possibile conservare solo una parte della collezione – quella che per voi ha più fascino – vendendo il reso a un negozio di filatelia o a un’asta (link alla sezione aste). La condizione è di vitale importanza. Nulla toglie più dal valore di un francobollo di una piega, una lacrima, una macchia o una pesante farà fede il timbro postale. Danneggiati i francobolli sono di solito inutili e devono essere eliminati o sostituiti al più presto.

I diversi tipi di collezione

Oltre 200 paesi nel mondo attualmente stanno emettendo francobolli per l’uso quotidiano o commemorativi per evento speciali, anniversari, celebrazioni o altro. Alcuni hanno calcolato che ogni anno sono emessi  circa 9.000 francobolli, un numero davvero impressionante.

Capirete bene quindi che è impossibile formare raccolta completa mondiale, anche co un budget illimitato. Se si volesse continuare a perseverare con la propria collezione mondiale per conoscere molti francobolli diversi, si potrebbe prendere in considerazione l’idea di concentrarsi su una collezione monografica relativa a un certo paese, gruppo di paesi o tema.

Commemorazioni

In una fase iniziale si deve sapere che ci sono diversi tipi di francobolli in uso, un po ‘ per scopi speciali connessi con le operazioni postali, altri con nessuna validità postale. Francobolli spesso possono anche essere utilizzati per adempimenti fiscali o per documenti, licenze, ricevute e telegrammi. Tali francobolli, a volte, si trovano nei pacchetti a peso e dovrebbero essere eliminati.

collezione di francobolli

Alcune iniziative filateliche commemorative prevedono un pagamento che viene accumulato dall’ufficio postale e consegnata alla carità – Croce Rossa Internazionale o associazioni per la cura del cancro, lebbra, tubercolosi e altre malattie – per essere utilizzati nella ricerca medica e nella manutenzione di ospedali etc. Alcuni francobolli riportano la dicitura “Posta AEREA” e di solito riportano il valore facciale corrispondente per il costo del servizio di posta aerea.

Il catalogo dei francobolli, fondamentalmente, è l’opera essenziale di riferimento per il collezionista di francobolli. Fornisce in maniera esaustiva un elenco dettagliato di tutti i francobolli emessi da ogni paese del mondo, fin dai primi giorni, con informazioni sulle date di rilascio, eventi commemorativi, valori facciali, colori e disegni, e – se è un nuovo catalogo – le quotazioni dei francobolli, nuovi e usati.

I maggiori cataloghi italiani di francobolli sono il catalogo Bolaffi e il Sassone, entrambi acquistabili su Amazon o Ebay che ve li recapitano comodamente a casa. In alternativa potete trovarli nella maggior parte delle biblioteche pubbliche, disponibili in consultazione o presi in prestito.

 

Catalogo Francobolli Italiani Unificato Super 2017

Gli strumenti del collezionista

Il primo strumento essenziale della dotazione minima deve essere una coppia pinzette per francobolli – in metallo nichelato con le estremità appiattite e sottili per prendere, raccogliere e ordinare le stampe in modo rapido e sicuro senza correre il rischio di danneggiarli.

La lente di ingrandimento è uno strumento che tutti associano al collezionismo di francobolli. Attraverso la lente di vetro, francobolli vengono apprezzati al meglio e ancora più da vicino, rendendo giustizia a queste opere d’arte in miniatura. È possibile notare le linee o i tagli che compongono un ritratto o una scena incisa, la qualità e le peculiarità dei processi di stampa – i ‘punti’ di fotoincisione, quelli lisci o a nido d’ape. Potrete inoltre godere cercando errori e varianti, molte delle quali sono visibili solo attraverso una lente.

Le perforazioni e filigrana riguardano le differenze tra la normale perforazione o filigrana di un francobollo che può aumentare il suo valore, ed è perciò necessario essere in grado di misurare la perforazione o di identificare la filigrana per potersi rendere conto di avere il normale bollo oppure un tesoro da collezione. L’indicatore di perforazione misura il numero di fori di montaggio all’interno della misura di 2 centimetri. Le perforazioni sono un i “denti” del francobollo, e le misure variano a seconda del tipo di perforazione e della macchina utilizzata.

Il principale strumento per la rilevazione delle filigrane è l’occhio umano. La filigrana è semplicemente un assottigliamento della carta in forma di lettere o un emblema come una corona, e di solito può essere visto quando il francobollo è tenuto controluce o se è posto a faccia in giù con contrasto scuro, preferibilmente su una superficie nera, ricordando che la filigrana è è corretta se il bollo è visto attraverso la parte anteriore, mentre in senso inverso quando visto attraverso la parte posteriore.

Scegliere l’album

Prima di acquistare il vostro primo album dovreste avere le idee chiare sul probabile progresso e l’eventuale ambito di raccolta. La maggior parte dei principianti compra un pacchetto contenente un numero esagerato di francobolli e si ritrova con un album da una pagina per paese. Presto si esaurisce lo spazio e il surplus di francobolli di alcuni paesi saranno sparsi a caso nelle altre pagine. In queste circostanze, l’entusiasmo potrebbe finire presto e l’unica soluzione è comprare un nuovo grande album e rifare tutto da capo!

La scelta di un album adatto è importante. Non dovrebbe essere troppo piccolo – per ovvie ragioni – e non troppo grande, a meno che non si dispone di una collezione molto grande. L’eterno dilemma è tra un album comprato o il sempre valido fai da te.

Sicuramente un album professionale garantisce una qualità buona se non ottima ma richiede un esborso monetario spesso rilevante, mentre il fai da te se ha come vantaggio una certa economicità nasconde la domanda delle domande: avete voglia, tempo e capacità per realizzare da soli i vostri album di francobolli? Una volta trovata la risposta dentro di voi saprete esattamente cosa scegliere.

Organizzare la collezione di francobolli

L’essenza di una buona collezione è nell’ordine e nella pulizia – con i francobolli sistemati negli appositi spazi, ordinati in fila. Sembra semplice – e in effetti lo è –, ma occorre cura e pensiero. Alcuni alcuni album hanno delle caselle in ogni pagina dove alloggiare i bolli: di solito questi sono grandi abbastanza per ospitare la maggior parte delle dimensioni, ma francobolli più grande possono occupare area maggiore della casella, e in questi casi occorre scegliere se occupare per esempio una doppia piazza o trovare un’altra soluzione di ingegno.

Per la raccolta di medie dimensioni, le linguelle sono il più comodo da usare. Le linguelle sono dei piccoli foglietti di carta una metà va attaccata sul verso/retro del francobollo mentre l’altra metà al supporto cartaceo, così il francobollo resta fermo e ben attaccato all’album. Occorre ricordare che per ottenere un buon risultato bisogna inumidire leggermente la stretta parte piegata con la punta di un dito mignolo, attaccare questa porzione sul retro del francobollo in alto, appena sotto le perforazioni e poi inumidire la parte inferiore e premere verso il basso.

L’alternativa all’utilizzo sono le taschine: possono essere del tipo di taschine già a misura oppure strisce che si tagliano su misura secondo le proprie necessità.

 

Album Lindner SRS

 

Il vantaggio di utilizzare le taschine è che attraverso di esse è possibile mantenere lo stato di salute dei francobolli in perfette condizioni, praticamente pari al nuovo, che la maggior parte dei collezionisti e rivenditori ritengono essenziali. Un possibile rischio è la monotonia di vedere pagina dopo pagina uniforme righe di francobolli: può essere evitato prestando attenzione all’equilibrio e simmetria. Layout – o disposizioni – bizzarri e fantasiosi layout dovrebbero essere evitati, anche se fosse per evitare uno spreco di spazio e mancanza simmetrica di coesione. Alcune serie di francobolli che contengono forme irregolari – quadrate, rettangolari e così via – e, in altri casi, l’ordine di valore nominale (dal valore più basso a quello più alto) può essere variata, riga per riga orizzontale disegni in una riga, verticali su un altro, o un vuoto fila mista.

I nomi delle nazioni, le intestazioni o altri titoli della pagina, intestazioni dovrebbe avere uno stile uniforme in tutto l’album e ricordatevi di lasciare spazio sufficiente sopra e sotto ogni riga di francobolli per i sottotitoli e le didascalie, se è vostra intenzione di scriverle e avere un approccio – come dire? – didattico! In genere è preferibile completare le descrizioni e le didascalie prima di inserire i francobolli (anche se la collezione dei bolli è incompleta).

Sviluppare la collezione

Se volete sviluppare la vostra collezione di francobolli su più linee specifiche anziché semplicemente accumulare i francobolli, ci sono vari modi con i quali è possibile perseguire un serio studio filatelico. Lo specialista è uno studente maturo di francobolli, del loro design e della stampa, la loro storia postale e di significato, con attenzione a un particolare paese, o anche soltanto a un determinato periodo di un determinato paese, la sua storia postale.

Collezionare francobolli è reato???

Una notizia bizzarra: